Di Battista, piazza Mazzini e la lupara. Dichiarazione di Roberto Rugolotto

“Le pretestuose considerazioni del M5S in merito alla proposta del sindaco Valerio Zoggia e della giunta jesolana  di suggerire all’on. Di Battista di esporre le sue valutazioni politiche a Jesolo, in una pubblica piazza diversa da quelle dedicate all’offerta turistica, vanno respinte al mittente con condivisa e assoluta determinazione. Sono da denunciare e pretendono l’immediata presa di distanza degli onorevoli pentastellati le farneticanti e terroristiche considerazioni di quanti, nei social, giungono ad augurare, se non minacciare il sindaco della città, di essere fatto bersaglio di colpi di lupara.

Il PD che siede in giunta con convinzione e con proprio contributo di iniziative a favore delle persone che abitano, lavorano e meritano adeguati pubblici servizi in città, manifestano la propria solidarietà al Sindaco e invitano a fare altrettanto a quanti, schierati o meno, in questa tempo che ci accompagnerà alla campagna elettorale per le amministrative a fare altrettanto, evitando banali osservazioni, purtroppo apparse in qualche quotidiano, che esulano dal bene comune e dal lavoro che siamo chiamati a svolgere tutti a favore delle persone. Osservazioni che sono alimento per chi vuole trasformare il giusto e utile confronto politico, in micce innescate che altro non servono all’arroganza, alla prepotenza e alla prevaricazione. Pericolosa quanto la lupara evocata da qualche pensiero delinquenziale”.

PROSEGUONO I LAVORI DI MANUTENZIONE A JESOLO PAESE

images“Si sta concludendo in questi giorni la fase di lavori di manutenzione delle strade del centro storico iniziati nella scorsa primavera, con interventi che hanno riguardato le vie Donizetti, Garibaldi, Piave Vecchio, Pirami, Santa Cristina. Contemporaneamente è stato installato il portale di segnalazione dell’attraversamento pedonale che collega il ponte della Vittoria con il piazzale della chiesa e sono state sostituite con tecnologia LED le tradizionali lampade dell’illuminazione pubblica con consistente risparmio di energia elettrica e conseguenti benefici in termini economici ed ambientali”. Continua a leggere

“GIRALAGUNE”, UN PROGETTO PER ILTURISMO SLOW

rivasileAppena a ridosso delle spiagge esiste un mondo – fatto di acque, canali, barene, paesi, prodotti –  da scoprire senza fretta, senza lasciarsi sfuggire alcun particolare di un paesaggio singolare, ricco di valenze storico-culturali e naturalistiche. Un patrimonio che può trasformarsi in una ulteriore opportunità di crescita e sviluppo per le nostre località, rispondendo peraltro alla sempre crescente richiesta dei nostri turisti di avere la possibilità di conoscere nella sua interezza il territorio che hanno scelto per la loro vacanza. Scelte su cui l’Amministrazione Comunale ha scommesso cercando proposte attrattive per i turisti indirizzando gli interventi sugli elementi caratterizzanti dell’area: il fiume, l’ambiente, la cultura e gli eventi. Continua a leggere

SERVIZI GARANTITI, COSTI INALTERATI

pdjesoloElevato livello dei servizi sociali erogati, attenzione verso le famiglie, in particolare verso quelle che si fanno carico della cura di familiari non autosufficienti, sostegno a chi affronta difficoltà economiche, con il lavoro o con la casa; e ancora sostegno alle scuole, senza aumenti nei costi dei servizi, per assicurare il diritto allo studio e la crescita personale: il bilancio approvato dal Consiglio Comunale conferma l’impronta fortemente sociale di questa amministrazione, che non riduce l’impegno a favore di chi si trova ad affrontare difficoltà alle quali non riesce a far fronte da solo. D’altra parte i comuni si trovano ad affrontare una duplice sfida, generata dalla crescita della domanda per effetto della crisi economica che ha ampliato la platea dei potenziali destinatari della rete di interventi dei servizi sociali e dalla contemporanea e progressiva riduzione delle risorse disponibili, complice anche l’ingombrante debito pubblico dell’Italia che paradossalmente penalizza maggiormente i comuni virtuosi. Continua a leggere

Lavori pubblici, nel bilancio 2016 già stanziati 300mila euro per le manutenzioni. Proseguono gli interventi avviati con i 12 milioni di euro di avanzo del bilancio 2015.Rugolotto replica all’ex sindaco Francesco Calzavara: «Ha lasciato lui piazza Trieste in attesa di manutenzione. Ci scusiamo per i disagi ma presto sarà tutto in ordine»

imagesIn materia di lavori pubblici il bilancio 2016 privilegia la ristrutturazione degli edifici scolastici e degli edifici di pubblica utilità, stanziando per le ordinarie manutenzioni 300.000 euro. Ma nel corso del 2016 si sta utilizzando soprattutto l’avanzo di amministrazione che gode della deroga concessa dal Governo per l’anno 2016 per un importo di circa 12 milioni di euro
«Grazie a questa disponibilità di risorse, nel 2016  sono già in corso i lavori di asfaltatura (via Dante, via Partecipazio, via Piave Vecchia) e i lavori di via Rusti e via Santa Cristina ed altri importanti interventi inizieranno il mese prossimo nelle scuole – spiega l’assessore ai lavori pubblici Roberto Rugolotto – Come il rifacimento del tetto e del pavimento della scuola dell’infanzia “B. Munari”, rifacimento della copertura della palestra scuola media Michelangelo, completamento della sostituzione  dei serramenti e ristrutturazione della centrale termica della scuola  “D’annunzio”, ristrutturazione degli spogliatoi e dei bagni della scuola Marco Polo, ristrutturazione del centro cottura comunale, risanamento conservativo dello stadio “A. Mura. Altri lavori di manutenzione delle strade e delle piazze inizieranno in autunno, in particolare ricordiamo la sistemazione e restyling di piazza Granatiere,  e la sistemazione della viabilità del “villaggio Ciano” a Cortellazzo».
Va ricordato che l’attività di manutenzione ordinaria della viabilità, del verde e degli edifici viene effettuata direttamente dalla società pubblica Jesolo Patrimonio Srl, sulla base di un contratto stipulato con l’amministrazione comunale. L’utilizzo dell’avanzo di amministrazione consentirà la realizzazione di altre importanti opere come il restauro della ex caserma della finanza a Cortellazzo, la realizzazione della nuova palestra della scuola Munari, la manutenzione del Pala Arrex e la ristrutturazione degli alloggi comunali di Jesolo Paese e di via Correr.
In merito alla polemica sollevata dall’ex sindaco Francesco Calzavara sui lavori di piazza Trieste Rugolotto aggiunge. «E’ scandaloso che la persona che è stata sindaco per dieci anni della città si accorga solo oggi della centralità di piazza Trieste. Piazza che è stata nelle corde del politico quando, a solo beneficio della sua ricandidatura una decina d’anni fa, era stata oggetto di serate di presentazione di progetti faraonici e poi lasciata in attesa di …manutenzione. Per i disagi che inevitabilmente questi interventi creano nel territorio abbiamo chiesto scusa agli operatori e cercato di non interrompere la mobilità oltre che eseguire le opere nel più breve tempo possibile, nel tempo che ci è concesso dal meteo e dalle tecniche per l’ applicazione del materiale bituminoso: rinviare la messa in sicurezza di tante parti della città lo ritenevamo più dannoso. Grazie ai tanti operatori e residenti che, liberi da atteggiamenti preconcetti, hanno sopportato qualche disagio in prospettiva del miglioramento della sicurezza e del decoro della città».

 

L’assessore Roberto Rugolotto risponde alle polemiche sollevate dal consigliere Bison

orti2“Nessun abbandono degli orti comunali, sono attualmente in fase di riassegnazione nel rispetto delle procedure previste. La polemica sollevata dal consigliere Bison è ancora una volta infondata e inutile.

Gli orti vengono riassegnati ogni tre anni, in base ad una graduatoria che classifica le domande presentate a seguito della pubblicazione di un bando pubblico: i tre anni scadevano il mese scorso e l’iter di riassegnazione sta per concludersi in questi giorni. Quindi, dove sta il problema? A onor del vero un problema l’amministrazione comunale ha dovuto affrontarlo, ma ha riguardato il mancato rispetto, da parte di alcuni degli assegnatari, delle condizioni di riconsegna degli orti avuti in assegnazione nei tre anni precedenti.

Devo ringraziare il personale degli uffici che ha seguito con la consueta cura il procedimento per la gestione degli orti comunali e non posso che biasimare il consigliere Bison, diffonde cattiva coscienza piuttosto che esercitare un giusto diritto di critica costruttiva”.

“FONDO PER SOSTEGNO E AZIONI DI RILANCIO”, RAPPORTO 2015

Un breve video che riassume il grande lavoro fatto in quest’ultimo anno dall’assessorato alle Politiche Sociali per le famiglie in difficoltà del nostro comune all’interno del “Fondo per sostegno e azioni di rilacio”. Progetto nel quale è stata coinvolta la comunità che ha dedicato tempo, passione, creatività verso le persone che avevano bisogno di essere aiutate nella ricerca di lavoro, nell’assisitenza dei familiari non autosufficienti, nello studio, nell’economia domestica. Un grande lavoro di comunità oltre che di squadra che continua a portare i suoi frutti sostenendo chi più ne ha bisogno.

clicca qui se vuoi vedere il video           FONDO PER SOTEGNO E AZIONI DI RILANCIO2015

FONDO PER SOSTEGNO E AZIONI DI RILANCIO, RAPPORTO 2015

RUGOLOTTO_1Un progetto articolato, una comunità solidale: potrebbe essere questa la chiave di lettura della relazione presentata in Consiglio Comunale da Roberto Rugolotto, assessore alle Politiche Sociali, sulle attività portate a termine nel corso del 2015 nell’ambito del progetto “Fondo per sostegno e azioni di rilancio”.

“Il coinvolgimento della comunità nelle attività che fanno capo al “Fondo” è sicuramente uno dei risultati più importanti che conseguiamo dopo tre anni di impegno intenso e costante – commenta l’assessore Roberto Rugolotto. E’ il segno tangibile che la scelta di destinare risorse del nostro bilancio per aiutare le persone che si trovano ad affrontare difficoltà economiche è condivisa dalla collettività”. Continua a leggere