BILANCIO 2017, CONFERMATO L’IMPEGNO PER LE PERSONE

pdjesoloIl bilancio di recente approvato dal Consiglio Comunale conferma l’impegno dell’amministrazione comunale a sostegno della famiglia e delle persone che si trovano ad affrontare difficoltà per il cui superamento necessitano di un aiuto.

Il sostegno alla famiglia si esplica attraverso un articolato sistema di interventi, che va dall’assistenza domiciliare, al sostegno per le spese scolastiche, ai contributi economici, all’espletamento delle istruttorie per godere di contributi regionali o statali.

“Abbiamo sempre posto al centro della nostra attenzione la famiglia, con i suoi bisogni, aspettative, difficoltà – dichiara l’assessore Roberto Rugolotto – e questo impegno è confermato anche quest’anno. Le risorse previste dal bilancio che abbiamo approvato consentono sia di preservare tutti i servizi assicurati in questi anni sia di continuare con gli interventi straordinari previsti dal “Fondo per sostegno e azioni di rilancio”, che ci hanno permesso di aiutare molti nostri concittadini ad affrontare situazioni di particolare difficoltà economica”.

Restano garantiti anche per l’anno in corso il servizio mensa scolastica, che riguarda 1400 studenti, e il servizio di trasporto scolastico senza aumento di costi per le famiglie; a questi si aggiungono i contributi per l’acquisto dei testi scolastici, che per la scuola primaria sono forniti gratuitamente, il contributo ai Piani dell’Offerta Formativa e i contributi di funzionamento agli Istituti Comprensivi.

Restano inoltre garantiti anche i contributi alle scuole dell’infanzia paritarie e agli asili nido e restano garantiti servizi come la colonia estiva, il progetto “IN&OUT” e i “Punti di Ascolto” nelle scuole.

“Sul fronte dei Servizi Sociali – commenta l’assessore Rugolotto – le risorse previste dal bilancio consentono di perseguire l’obiettivo di garantire a ciascun individuo il diritto di affrontare con dignità situazioni di difficoltà personale, sociale ed economica e di perseguire il benessere ed il potenziamento delle risorse individuali”.

Accanto al servizio di assistenza domiciliare, ai contributi destinati alle famiglie che assistono in casa persone non autosufficienti, alla gestione delle istruttorie per l’erogazione dell’impegnativa di cura domiciliare, l’amministrazione sostiene costi significativi per l’accoglienza di minori in strutture tutelari e per l’ospitalità di persone anziane in strutture protette. Non mancano contributi per gli anziani che versano in condizioni economiche precarie e viene mantenuto anche il servizio di trasporto per chi non è autosufficiente.

“Mi preme ricordare – conclude Roberto Rugolotto – anche tutti i servizi e le attività che vengono organizzate al Centro Diurno “Sandro Pertini” per assicurare il benessere delle persone e il mantenimento di relazioni sociali. Sottolineo in particolare come il direttivo del Centro abbia deciso di dare sostegno alla libera organizzazione delle iniziative ricreative e come gli spazi siano stati riorganizzati per promuovere la realizzazione di attività culturali e aggregative in collaborazione con associazioni del territorio”.

Rispondi