JESOLO, FIRMATO L’ACCORDO PER IL CANONE CONCORDATO

casa_famigliaE’ stato sottoscritto nel pomeriggio di lunedì 15 maggio, presso la residenza comunale, l’Accordo Territoriale per la stipula di contratti di locazione a canone concordato. Tale accordo, previsto dalla L. 431/1998, nasce anche dall’esigenza di rispondere alla perdurante crisi del settore immobiliare e alla crescente difficoltà delle famiglie di far fronte ai canoni di locazione e prevede la possibilità di sottoscrivere contratti di affitto con agevolazioni sia per gli inquilini che per i proprietari. Grazie al canone concordato infatti locatario e locatore possono stipulare contratti che prevedono un costo minore e agevolazioni fiscali per l’inquilino e agevolazioni fiscali per il proprietario.

L’accordo, promosso dal comune di Jesolo, è stato sottoscritto dai rappresentanti delle organizzazioni sindacali dei proprietari (Confedilizia, U.P.P.I., A.S.P.P.I.) e dai rappresentanti delle organizzazioni sindacali degli inquilini (S.U.N.I.A., U.N.I.A.T., S.I.C.E.T.). Si applica nel territorio del comune di Jesolo e prevede prezzi minimi e massimi per tipologia di appartamento e per zone omogenee.

“E’ un accordo molto importante, il primo sottoscritto dopo le modifiche introdotte dal D.M. 16/01/2017 – hanno affermato i firmatari – e mira ad agevolare sia gli inquilini, che potranno usufruire di locazioni a prezzi calmierati oltre a detrazioni in dichiarazione dei redditi, sia i proprietari, che gioveranno della cedolare secca e di riduzioni dell’IMU”.

Lo strumento del canone concordato mira anche a favorire l’allargamento del mercato delle locazioni agli immobili attualmente sfitti, rimuovere il problema degli sfratti, specie quelli dovuti a morosità incolpevole, e a contrastare il mercato degli affitti in nero e irregolari.

“Devo ringraziare i firmatari dell’accordo – ha dichiarato l’assessore alle politiche sociali Rugolotto– anche perché so che hanno fatto uno sforzo notevole per trovare l’accordo su tutti i punti. Con la sottoscrizione dell’accordo per il canone concordato aggiungiamo un tassello alle politiche che la nostra amministrazione ha portato avanti sul tema della casa. Voglio ricordare che negli ultimi 5 anni sono stati assegnati 54 alloggi a persone che ne avevano fatto richiesta, sono stati fatti diversi interventi di manutenzione sugli alloggi di proprietà del comune e altri interventi di manutenzione sono in fase di assegnazione tra cui il ripristino di una palazzina di via Corer”.

Rispondi